DOMANDE O INFO?
CHIAMACI!
Tel. 0471 1812120

Gli spazi

Ingresso – Accoglienza

Uno spazio ben delimitato in cui ogni bambino ha il proprio armadietto dove potervi riporre vestiti, scarpe e potersi, così, preparare insieme al genitore alla giornata al nido. Qui troviamo anche la bacheca per le informazioni e gli avvisi per i genitori.

Angolo per il Gioco Simbolico

Il gioco simbolico si esprime nell’angolo della cucina, della bambole e dei travestimenti. Nella struttura troviamo un angolo per i travestimenti e un angolo che comprende la cucinetta e le bambole. Questi giochi consentono al bambino di ricreare situazioni vissute nella vita familiare quotidiana. I materiali e gli oggetti a disposizione del bambino sono vari e il più vicino possibile a quelli reali, usandoli il bambino sceglie e sperimenta le attività che più gli piacciono ed entra in relazione con i coetanei e gli adulti. Il gioco simbolico, infatti, offre un notevole contributo allo sviluppo della sfera affettiva e relazionale, oltre che cognitiva e linguistica.

Angolo per i più Piccoli

L’area dedicata al gruppo lattanti è una zona contenuta, con un morbido materasso e riservata, dotata di oggetti, strumenti e materiali morbidi che lo rendono accogliente e versatile. L’arredamento è studiato per consentire e favorire un sereno ed armonioso sviluppo motorio, sensoriale e cognitivo.

Angolo per le Attività Grafico-Pittoriche

I bambini potranno sperimentare tecniche diverse come il colorare con le proprie mani o con strumenti come pennello, spugne, ecc., iniziare ad utilizzare le forbici, creare dei collage, giocare con la pasta sale, scegliere se stare in piedi oppure seduti e avranno, così la possibilità di esprimere la loro creatività.

Angolo della Lettura

Che cosa rappresenta un libro per un bambino? È grazie al racconto che il bambino partecipa alla vita degli altri: animali, persone, e protagonisti della storia. In questo spazio il bambino entra in modo autonomo e sceglie il libro, può sfogliarlo da solo o con l’educatrice vicina creando situazioni di intimità legate dal racconto del libro.

Angolo delle Costruzioni

E’ l’angolo in cui il bambino può costruire, inventare, incastrare, fare e distruggere ciò che ha appena realizzato, per poterlo di nuovo reinventare e rimodellarlo con maggiore sicurezza mettendoci anche la creatività. Troviamo il lego, la pista del treno, varie macchinine e costruzioni di legno.

Angolo della Motricità

La psicomotricità è un modo di giocare con il corpo e con il movimento per scoprire e riconoscere sensazioni; è la possibilità di tuffarsi, rotolarsi, buttarsi giù, avvolgersi, saltare, tirare, spingere, scivolare in uno spazio pensato e realizzato per i bambini. Si trovano qui materassini, diversi blocchi “morbidi” per salire/scendere o saltare, un castello componibile, dei pannelli interattivi e diverse palline.

Stanza Nanne

É un momento fondamentale per le sue funzioni di rigenerazione delle energie vitali e rielaborazione delle esperienze vissute; è quindi fondamentale creare un ambiente il più possibile rassicurante e rilassante per permettere ai bambini di vivere con serenità il momento di passaggio tra la veglia e il sonno. É un momento delicato ed è importante che possa attuarsi nel rispetto dei ritmi individuali (rituali di addormentamento di ogni bambino).

Il Bagno

Il bagno è lo spazio in cui avviene la cura del corpo, dove i grandi raggiungono l’autonomia nel lavarsi le mani, la bocca, i denti, il viso e nell’utilizzo di vasino o water, mentre i più piccoli vengono accuditi sul fasciatoio. Ogni bambino ha un proprio cassetto che contiene tutto ciò che potrebbe essergli utile durante la giornata al nido e sul quale c’è scritto il proprio nome e la sua foto in modo che possa prendere da solo ciò di cui ha bisogno.

 

Zona Pranzo e Merenda

Il momento del pasto necessita di un clima rilassante, ricordando che l’olfatto è più che mai un senso, sensazioni e ricordi di esperienze. Il cibo, più che sopravvivenza, è nutrimento per lo spirito e un momento di relazione con i compagni, il piacere e la compagnia di mangiare insieme, un momento di socializzazione dove si è felici, si ride, si parla. Per i più piccoli la parola PAPPA è così importante quanto le parole MAMMA e PAPÀ. La relazione col cibo coinvolge aspetti affettivi, sociali e cognitivi; perciò le modalità con cui questa relazione viene proposta al bambino e si sviluppa possono incidere sulla qualità della maturazione affettiva, sociale e cognitiva. Il bambino deve percorrere un lungo cammino prima di riuscire a regolare la propria alimentazione in modo attivo e intenzionale sulla base dei propri bisogni; l’educatrice guida e sostiene il bambino in modo che arrivi gradualmente ad esercitare il pieno controllo di se stesso.

L’Ufficio

Un posto per accogliere i genitori e parlare con le educatrici o con la pedagogista. Un posto dove ci sono tutti i materiali amministrativi della struttura.

La Cucina

Nella cucina la cuoca prepara i pasti, per i bambini e per le educatrici, seguendo il menù e considerando eventuali allergie o diete particolari secondo le esigenze.

Angolo per il Cambio

I bambini, prima di andare a dormire, possono sedersi sul tappeto e togliersi le pantofoline o le maglie, riponendo i capi in sacchetti di stoffa personali appesi a dei ganci. Al risveglio, usciti dalla stanza nanne, i bambini troveranno i loro vestiti nei sacchetti e potranno rivestirsi in autonomia o con l’aiuto dell’educatrice. Qui riponiamo anche i bavaglini.

Angolo per i Giochi da Tavolino

I bambini, in autonomia, possono scegliere un gioco dalle mensole, prenderlo e sedersi per poter svolgere l’attività prescelta. Troviamo puzzle di vario genere, giochi ad incastro, chiodini e torri.